CULTURA E TERRITORIO

Cortona

Cortona ha più di 3000 anni di storia alle spalle. Miti e leggende si intrecciano tra le colline e le valli intorno a questa città magica. Si narra che Dardano, figlio di Giove, partì da Cortona per fondare Troia. Forse è per questo che Enea, alla fine della lunga guerra tornò nel luogo delle origini della sua gente col padre sulle spalle per morire sul monte di Pergo. Non solo, si racconta anche che Ulisse, chiamato dagli etruschi il Nano, dopo aver vagabondato in tutto il Mediterraneo sia arrivato qui, e che sia stato sotterrato in questo territorio, forse anch’egli portato morto in spalle dal figlio dopo averlo ucciso per sbaglio a Itaca. Chi sa quante vicende hanno vissuto questi luoghi: Annibale sul lago Trasimeno che vince la battaglia contro i Romani, forse proprio grazie all’aiuto degli Etruschi, da lì il nome di Ossaia ai piedi dei monti cortonesi. Lì dove ora vitigni di Syrah e trebbiano godono dell’umidità del lago.

Città Etrusca

Fringuello è a pochi passi fuori delle antiche mura di Cortona. La città etrusca, sviluppata nei secoli, conserva tuttora l’aspetto del periodo Medievale. Le grandi porte della città, che un tempo impedivano l’ingresso ai nemici, ora invitano a scoprire le stradine, a perdersi tra vicoli e piazzette per sorprendere con improvvisi scorci panoramici.

Le Celle

Il convento de “Le Celle” è uno dei primi insediamenti francescani. Francesco di Assisi vi giunse per la prima volta nel 1211, per tornare più volte, fino all’anno della sua morte, il 1226. La sua presenza ebbe una forte influenza sulla gente del luogo, tra cui prima fra tutte, Margherita da Cortona.

Fortezza di Girifalco

In cima alla collina, la fortezza di Girifalco domina su tutta la Val di Chiana. Ricostruita dai Medici nel XVI secolo è ora sede espositiva del festival di fotografia “Cortona On The Move” e luogo dove si tengono concerti ed eventi.

Santa Margherita

Santa Margherita è cara a tutti i cortonesi, a lei è dedicata la grande chiesa del XIII secolo sopra la città.

Dintorni

Oltre al MAEC, il Museo dell’Accademia Etrusca, il territorio offre diverse passeggiate culturali.

Cortona si trova in una posizione fortunata per poter visitare sia la Toscana che l’Umbria. Entrambe le regioni hanno più di 2000 anni di storia e hanno ospitato le origini dell’umanità: dal misterioso popolo degli Etruschi al Rinascimento, periodo di artisti, letterati e scienziati di cui conserva un patrimonio storico-artistico e letterario unico al mondo.

Arezzo

Città d’arte, dove hanno vissuto personaggi quali Giorgio Vasari, Piero della Francesca e Petrarca. I suoi monumenti e chiese, tra cui San Francesco con la leggenda della Croce di Piero della Francesca meritano sicuramente una visita.

Perugia

Centro etrusco e importante città medievale, oggi è una città di studenti: per il conservatorio, l’accademia di belle arti e l’università per stranieri. A luglio si popola di musica con il famoso Umbria Jazz festival. Perugino, Pinturicchio e Raffaello, la contemporaneità di Burri e Beuys vi accompagneranno nelle passeggiate tra le stradine artistiche del capoluogo umbro.

Siena

Una delle città medievali più belle d’Italia, è ricca di palazzi e piazze da ammirare. Tra i tanti, il duomo e il museo civico offrono veri capolavori.

Lago Trasimeno

Il Parco Regionale del Lago Trasimeno è un grandioso ecosistema naturale popolato da una grandissima varietà di anfibi, pesci e una grande varietà di uccelli. Le due isole e i borghi vicini sono mete perfette per una giornata sul lago.

Pienza

Pienza è un piccolo borgo nella famosa Val d’Orcia. Si trova a circa 20 km a est di Montalcino e qualche km ad ovest di Montepulciano nella bellissima regione della Val d’Orcia. Terra di prodotti gastronomici e feste popolari, la città di papa Pio II è assolutamente da visitare.

Montepulciano

Cittadina medievale di rara bellezza a pochi chilometri da Cortona, offre eleganti palazzi rinascimentali, chiese antiche, bellissime piazze e scorci da cui ammirare la Val d’Orcia, riconosciuta patrimonio dell’umanità dall’Unesco.